Amedeo Quondam vince il premio Viareggio alla carriera

Giovedì, 30 Giugno, 2016

Amedeo Quondam, professore emerito di Letteratura italiana della Sapienza, riceverà il Premio "Viareggio alla Carriera", conferito all'unanimità dalla giuria per gli studi fondativi sulla cultura di corte e la sua "forma del vivere" quale radice dell'identità italiana e modello primario di civilizzazione europea. Quondam è stato tra i fondatori, nonché presidente, dell'Adi - Associazione degli italianisti italiani, e ha partecipato al nascere del Centro studi "Europa delle Corti" che presiede attualmente. Il premio sarà consegnato sabato 27 agosto, durante la serata finale del premio letterario.

Il Premio Viareggio-Rèpaci venne istituito nel 1929 nella città omonima da Leonida Repaci, Alberto Colantuoni e Carlo Salsa. Il premio è attualmente suddiviso in quattro sezioni ("Opera prima", "Narrativa", "Poesia", "Saggistica"). Per ciascuna sezione vengono designati un numero variabile di finalisti, tra i quali vengono quindi scelti cinque titoli (le storiche "cinquine") e infine tra questi viene proclamato il vincitore. Il premio alla carriera è un riconoscimento speciale.